Stazioni di teleriscaldamento

Da caldissimo a caldo

Il calore prodotto dalle centrali termoelettriche per il teleriscaldamento ha una temperatura molto elevata. Le stazioni di teleriscaldamento fanno sì che questo calore possa essere sfruttato nell'uso domestico.

I sistemi di teleriscaldamento consentono di riscaldare case e appartamenti privi di un proprio impianto di riscaldamento

Le stazioni di trasferimento riducono la temperatura primaria al livello previsto per la rete di distribuzione. Per l'uso domestico, questo livello è sempre ancora troppo alto. Una sottostazione domestica riduce perciò il calore proveniente dalla rete di distribuzione alla temperatura di mandata desiderata per il riscaldamento e l'acqua calda, alimentando diversi circuiti anche di sistemi misti a radiatori e a pavimento.

Caratteristiche specifiche

  • Raccordo indiretto tramite scambiatore a piastre brasato
  • Su telaio in acciaio per il montaggio a muro
  • Pronte per l'allacciamento idraulico
  • Modulazione continua della mandata del gruppo riscaldamento o gestione del carico accumulatore tramite regolatore Siemens RVD 255.
  • Limitazione della temperatura di ritorno teleriscaldamento, cablate e pronte per l'uso. 
  • Dati tecnici & nota importante

    Pressione massima ammissibile 16 bar, temperatura massima ammissibile +95 °C, differenziale termico mandata-ritorno 30 K, perdita di carico massimo 12 kPa e gradiente 5 K.

    Le specifiche tecniche delle interfacce e del calorimetro vengono sempre fissate dal fornitore di calore. Il coordinamento per la messa in servizio del calorimetro spetta al committente. I contatori di calore devono essere tarati e piombati.